CURRICULUM VITAE

CURRICULUM VITAE

[Aggiornamento: ottobre 2017]

Mauro Maggi (Como, 1957) si è laureato con il massimo dei voti e la lode all'Università degli Studi di Milano nel 1986 con una tesi di glottologia. Nel 1987-1988 è stato redattore all'Editrice Bibliografica di Milano. Dopo essere stato ammesso al dottorato in Studi iranici all'Istituto Universitario Orientale di Napoli nel 1988 ed  essersi specializzato in filologia iranica e in particolare in lingua e letteratura khotanese con Ronald E. Emmerick all'Università di Amburgo, nel 1990-1991, ha ottenuto il dottorato nel 1992. Dal 1992 al 1999 è stato direttore della biblioteca dell'Istituto Italiano per il Medio ed Estremo Oriente di Roma (Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente dal 1995). Ha insegnato Filologia iranica all'Università di Roma La Sapienza dal 1995 al 1999 ed è stato professore ospite di Iranistica all'Università di Bologna nel 1995-1996. Dal 1999 al 2008 è stato professore associato di Storia comparata delle lingue indo-iraniche all'Istituto Universitario Orientale (ora Università degli studi di Napoli L'Orientale). Dal 2008 è professore associato all'Istituto italiano di studi orientali dell'Università degli studi di Roma La Sapienza.

La sua attività di ricerca è dedicata allo studio dei testi iranici buddhisti d'Asia centrale, in particolare khotanesi, e dei testi neopersiani delle origini e sub-standard. È autore di The Khotanese Karmavibhaṅga (Roma 1995), di Pelliot Chinois 2928: a Khotanese love story (Roma 1997) e di numerosi articoli. Ha curato, tra gli altri, i volumi Middle Iranian lexicography (Roma 2005, con Carlo G. Cereti), The Persian language in history (Wiesbaden 2011, con Paola Orsatti) e Buddhism among the Iranian peoples of Central Asia (Wien 2013, con Matteo De Chiara e Giuliana Martini).

Borse di studio: Fondazione Confalonieri, Milano, 1986-1987; Istituto Universitario Orientale, Napoli, 1988-1991; Ministère de l'Éducation Nationale, Paris (Collège de France, Institut de Civilisation Indienne), 1993; Hirayama Scholarship for the Study of the Silk Routes, UNESCO, Paris, 1993-1994; Pacific Cultural Foundation, Taipei, 1998-1999.

Partecipazione a società scientifiche: Sodalizio glottologico milanese, Milano, 1987-2002; Istituto italiano per il Medio ed Estremo Oriente, Roma, 1988-1991; Societas Iranologica Europaea, Roma, dal 1991; Corpus Inscriptionum Iranicarum, Cambridge (per cooptazione), dal 1999; Istituto italiano per l'Africa e l'Oriente, Roma, dal 2000-2006.

Incarichi accademici: membro del Managing Council del Corpus Inscriptionum Iranicarum dal 1999 al 2017; membro fondatore, vice-presidente (2003-2005) e presidente (2005-2006) del Centro di Studi sul Buddhismo dell'Istituto Universitario Orientale; visiting associate researcher al Dharma Drum Institute of Liberal Arts di New Taipei City, 2015-2016.

Ricerca: Responsabile scientifico delle unità di ricerca dell’Università degli studi di Napoli L'Orientale "Filologia e lessicografia di testi buddhisti indiani, iranici e tibetani" (PRIN 2005) e "Filologia e lessicografia di testi buddhisti indiani e iranici" (PRIN 2007); alla Sapienza è stato reponsabile di gruppi di ricerca di ateneo (2012, 2014).

Amministrazione: Responsabile del corso di laurea specialistica in Linguistica dell'Asia e dell'Africa dell’Università degli studi di Napoli L'Orientale (2004-2008); presidente del corso di laurea in Lingue e civiltà orientali (2011-2014) e dell'area didattica di Lingue e civiltà orientali (2014-2015) della Sapienza.